Terre e rocce da scavo: il Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale pubblica le linee guida

Appalto: chi risponde dei danni?
24 Maggio 2019
Attivazione sportello ANCE Benevento per assistenza e consulenza eco/sisma bonus
30 Maggio 2019

Terre e rocce da scavo: il Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale pubblica le linee guida

Con la Delibera n. 54/2019 (clicca per scaricare) il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente – SNPA, organo di coordinamento tra le ARPA, ha approvato le “Linee guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo” (allegato) che sono state trasmesse al Ministero dell’ambiente e al Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Il testo non ha valore normativo, ma può costituire un punto di riferimento interpretativo del DPR 120/17 nella gestione delle terre e rocce da scavo provenienti dall’attività di costruzione. Proprio in considerazione dell’interesse da parte delle imprese di costruzioni  e con rinvio ad un successivo approfondimento, si ritiene utile sottolineare che le Linee guida esaminano tra le altre le fattispecie di piccole dimensioni (punto 3.3), dell’utilizzo nel sito di produzione in quanto suolo non contaminato (punto 5), di ciò che si debba intendere per operazioni di normale pratica industriale (punto 6) tra cui il trattamento a calce (punto 6.5), la questione dei materiali di riporto (punto 7) e il documento di trasporto (punto 8).

In conclusione è comunque importante ricordare che le Linee guida sono il risultato di un Gruppo di Lavoro costituito all’interno SNPA con la partecipazione delle ARPA regionali senza alcun confronto con le rappresentanze delle categorie produttive interessate alla questione delle terre e rocce da scavo.