Legge di bilancio 2017: i documenti del seminario Ance sulle misure per gli investimenti locali

DdL Bilancio 2017: il punto sui “bonus fiscali”
1 dicembre 2016
Piano Casa: in arrivo nuove proroghe
22 dicembre 2016

Legge di bilancio 2017: i documenti del seminario Ance sulle misure per gli investimenti locali

  • Legge di bilancio 2017: i documenti del seminario Ance sulle misure per gli investimenti locali:

 

Mercoledì 9 novembre 2016, si è svolto un seminario online sulle misure volte al rilancio degli investimenti degli enti territoriali contenute nella Legge di bilancio per il 2017.

Nel corso del seminario, organizzato dalla Direzione Affari Economici e Centro Studi dell’Ance e al quale ha partecipato la dott.ssa Sonia Caffù, dirigente della Ragioneria Generale dello Stato, sono state:

–       illustrate le opportunità relative alle misure di finanza pubblica per gli enti territoriali (Comuni, Province, Città Metropolitane, Regioni) previste dalla Legge di bilancio, che sono in grado di determinare importanti effetti positivi sugli investimenti a livello locale, già nel 2017;

–       offerte prime indicazioni operative sul modo in cui le Amministrazioni territoriali possono usufruire di queste opportunità.

In particolare, è stato evidenziato che le misure di rilancio degli investimenti territoriali –1,2 miliardi di euro su 1,5 miliardi annuali nel triennio 2017-2019, pari a circa l’80%- sono destinate a pochi interventi strategici -edilizia scolastica, messa in sicurezza sismica e rischio idrogeologico- che sono al centro del progetto nazionale di prevenzione dei rischi denominato “Casa Italia”.

 

Per accedere a queste opportunità:

  • Gli enti locali dovranno presentare domande entro il 20 febbraio 2017 sulla base di un progetto esecutivo redatto, validato e completo di cronoprogramma. Tematiche: edilizia scolastica, adeguamento e miglioramento sismico degli immobili, prevenzione del rischio idrogeologico. Importo: 700 M€ nel 2017 di cui almeno 300 M€ per le scuole;
  • Le Regioni e Province autonome dovranno presentare domande entro il 20 febbraio 2017 sulla base di un progetto esecutivo redatto, validato e completo di cronoprogramma. Tematiche: edilizia scolastica, adeguamento e miglioramento sismico degli immobili, prevenzione del rischio idrogeologico. Importo: 500 M€ nel 2017.