Contratti: solo gli Enti bilaterali abilitati possono emettere la certificazione

Nuova pronuncia ANAC: illegittimo chiedere requisiti soggettivi tra i criteri di valutazione offerta
12 febbraio 2018
Compravendite immobiliari: illegittimo l’accertamento fondato solo sui valori Omi
15 febbraio 2018

Contratti: solo gli Enti bilaterali abilitati possono emettere la certificazione

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro torna sull’annosa questione del requisito della maggiore rappresentatività in termini comparativi che deve essere in capo alle associazioni dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro da cui promanano gli Enti Bilaterali deputati al rilascio della certificazione dei contratti di lavoro, di appalto e di subappalto, di cui al D.Lgs. n. 276/2003 e al DPR n. 177/2011 (clicca per scaricare la circolare).

La legge Biagi, infatti, aveva riconosciuto la possibilità di procedere alla certificazione suddetta esclusivamente a tali Enti bilaterali.

Continuano, invece, a pervenire segnalazioni di pseudo Enti bilaterali che svolgono l’attività di certificazione, pur essendo privi di detto requisito.

Per tale ragione l’Ispettorato invita nuovamente il proprio personale ispettivo ad adottare ogni eventuale provvedimento sanzionatorio laddove si riscontri tale anomalia